psicologa rieti, psicoterapeuta rieti, fabri dottoressa diana, fabri dott.ssa diana, rieti
  • psicoterapeuta RIeti, Fabri dott.ssa Diana, Rieti

  • psicoterapeuta rieti,  Fabri dott.ssa Diana, Rieti

  • auto psicologico rieti, approccio psicodinamico rieti,  Fabri dott.ssa Diana, Rieti

  • anoressia mentale rieti, depressione rieti, disturbi psicologici rieti, Fabri dott.ssa Diana, Rieti

  • psicologo rieti, psicologo infantile rieti, Fabri dott.ssa Diana, Rieti

La Psicoterapia Dinamica

psicoterapia dinamica, rieti

La Dottoressa Diana Fabri riceve nel suo studio sito a Rieti per incontri di psicoterapia dinamica.

I fondamenti della psicoterapia dinamica si basano sulla teoria che l'inconscio ha un ruolo fondamentale nel comportamento delle persone e del loro benessere psicofisico. Cose che di solito non sembrano rilevanti, come lapsus, motti di spirito, sogni, dimenticanze, sono in realtà tutte manifestazioni dell'inconscio e ci fanno capire che esso esiste e si manifesta regolarmente nelle nostre vite.

SI MA, COS'E' L'INCONSCIO?

psicologo, psicologia, Rieti

L'inconscio è come un grande contenitore in cui possiamo scovare tutto il materiale psichico. Spesso, per protezione o per difesa questo non si manifesta perché la coscienza di ognuno tende a proteggerci da una realtà che potrebbe essere dolorosa o sgradevole. Tra i contenuti sgradevoli che possiamo celare alla nostra mente, spesso, si trovano traumi infantili, aggressività e istinti sessuali bestiali. Perché tendiamo a celare questo materiale inconscio? Spesso la maggior parte del contenuto della nostra mente parte dalle relazioni instaurate nell'infanzia, come il legame tra genitori e bambini. Questi sono per lo più contenuti rimossi, remoti e di difficile destrutturazione, ma comunque fanno parte della nostra vita, quindi della nostra mente. Spesso la consapevolezza dell'individuo di avere questo materiale inconscio è fonte di paura, pena e difficoltà, ma è comunque indispensabile per instaurare una terapia mirata per liberare la mente dalle oppressioni. Passare la sofferenza è il primo passo per sconfiggere le ombre inquietanti e oscure della nostra mente.

La sofferenza aumenta proporzionalmente alla non consapevolezza di quello che c'è dentro di noi. In pratica, operiamo come se fossimo un timone di una nave la quale ha perso la propria rotta in balia delle onde del mare, senza la possibilità di ritrovare la propria strada. in questa fase di perdizione e smarrimento, ecco apparire i primi sintomi quali ansia, angoscia, panico, mania, fobia ed insonnia. A questi si aggiunge anche il disturbo psicosomatico e altri segnali che non riusciamo a controllare. E' in questa fase che, tutto ciò che abbiamo per anni cercato di affogare nei meandri della mente, torna a galla con tutta la fora accumulata causando stati di affezione ed angoscia.

CHE SCOPO HA LA PSICOTERAPIA DINAMICA?

La psicoterapia dinamica ha come fine quello di rivalutare in modo critico e distaccato la storia del paziente e di restituire un nuovo significato alla sua vita.

A questo punto della terapia, l'individuo può sperimentare la propria attività nel cambiamento e quindi può iniziare a capire il meccanismo della patologia. Una volta arrivato alla comprensione della patologia, il paziente si dovrebbe operare per limitarne gli effetti negativi che si riversano nell’atteggiamento verso la vita, verso il rapporto con gli altri e spesso verso se stesso..

L'individuo, nella seduta con lo specialista, chiede un aiuto e inconsapevolmente comunica allo psicoterapeuta tutto il bagaglio emozionale scoprendo tutti gli aspetti interiori e la natura delle relazioni con l'ambiente in cui vive.

Il compito mio e di tutti i miei colleghi psicoterapeuta sarà quello di scavare l'inconscio cercando di indagare il significato che l'individuo dà a ogni evento che lo investe, quindi cercando di capire ciò che lo turba e ciò che lo fa star bene.

Lo specialista deve, chiaramente, operare in modo distaccato da ogni giudizio nei confronti del soggetto valutato e di fronte a tutte le sue emozioni così complesse e intrise che spesso sono del tutto sconosciute anche al paziente.

 

Noi specialisti dobbiamo operare in modo professionale cercando di non invadere le relazioni e le reazioni che i soggetti valutati hanno nelle relazioni con il prossimo. Lo psicoterapeuta, infatti, deve mostrare al paziente una nuova strada, creativa, libera da ogni convinzione e pregiudizio.

 

Grazie agli strumenti psicoterapeutici utilizzati dallo specialista, l’individuo cerca di comprendere il significato delle relazioni in modo del tutto innovativo e nuovo.

 

Grazie a quest’operazione d’introspezione l’inconscio diventa conscio e il terapeuta ha raggiunto il proprio obiettivo: ha restituito alle persone di vivere in una vita più serena e consapevole delle proprie emozioni.

Fissa un appuntamento!

Sono una psicologa specializzata in psicoterapia dinamica.

Per fissare un appuntamento contattate il mio studio di Rieti.

 

Share by: