• psicoterapeuta RIeti, Fabri dott.ssa Diana, Rieti
  • psicoterapeuta rieti,  Fabri dott.ssa Diana, Rieti
  • auto psicologico rieti, approccio psicodinamico rieti,  Fabri dott.ssa Diana, Rieti
  • anoressia mentale rieti, depressione rieti, disturbi psicologici rieti, Fabri dott.ssa Diana, Rieti
  • psicologo rieti, psicologo infantile rieti, Fabri dott.ssa Diana, Rieti

I miei Articoli

In Basso alcune mie pubblicazioni e alcuni studi scientifici sugli adolescenti e non solo...

L’ALLATTAMENTO AL SENO: CONSIDERAZIONI PSICOLOGICHE

allattamento al seno, fabri dottoressa Diana, Rieti

“Non lasciate che una persona prenda in braccio il vostro bambino, se capite che ciò non ha alcun significato per lei. Il latte della madre non affluisce come un’escrezione, ma è una risposta a uno stimolo e lo stimolo è la vista, l’odore e la sensazione del suo bambino e il suo piano che segnala un bisogno. La madre è la sola persona che può in modo appropriato presentare il mondo al bambino in una forma che abbia un senso per lui. Essa sa come farlo, non perché sia addestrata e abile, ma solo perché è la madre”. Winnicott

...SEGUE →

GLI ADOLESCENTI E IL RAPPORTO CON IL CORPO

aiuto psicologico, rieti

Il corpo è al centro della maggior parte dei conflitti dell’adolescente in quanto la sua metamorfosi produce anche modificazioni dell’assetto psicologico dell’individuo in seguito ai nuovi ruoli che egli dovrà assumere e al conseguente processo di formazione dell’identità.
Le trasformazioni somatiche della pubertà e lo sviluppo della maturità sessuale necessitano di una modificazione radicale dell’immagine corporea che il bambino aveva progressivamente costruito.
Il bambino, infatti, partendo dalle sensazioni, dalle percezioni e dalla motricità crea uno schema delle sue capacità senso motorie e si forma delle rappresentazioni del proprio corpo che sono il risultato di processi sia consci che inconsci.

...SEGUE →

NEONATO E DINTORNI: LA COMUNICAZIONE CON IL BAMBINO SIN DAI PRIMI GIORNI DI VITA

sostegno ai bambini

“Ogni bambino deve ricreare il mondo, ma ciò è possibile solo se, pezzo per pezzo, il mondo lo raggiunge nei momenti della sua attività creativa. Egli si protende e la mammella è lì, e la mammella è creata”. (Winnicott 1965).

Lo sviluppo emotivo comincia fin dal primo momento in cui il bambino inizia a vivere. La madre è particolarmente adatta a proteggere il neonato nello stato di vulnerabilità in cui egli si trova, ma per rispondere ai suoi bisogni concreti deve sentirsi amata sia dal padre del bambino sia dalla propria famiglia. Tale atteggiamento è istintivo, non deve essere appreso e prende vita man mano che la gravidanza avanza.

...SEGUE →

DOTT.SSA DIANA FABRI PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA | 5, Piazza Graziosi - 02100 Rieti (RI) - Italia | P.I. 01070830573 | Cell. +39 377 4676282 | dianafabri@libero.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite Easy